“La mafia dei pascoli”. A Messina, il 16 febbraio, la prima presentazione in Sicilia

MESSINA – Il 16 febbraio alle ore 10.30 al Teatro Vittorio Emanuele si terrà la presentazione del libro di Nuccio Anselmo Giuseppe Antoci dal titolo “La mafia dei pascoli. La grande truffa all’Europa e l’attentato al Presidente del Parco dei Nebrodi”, edito da Rubbettino, con prefazione di Gian Antonio Stella.

All’incontro, che sarà moderato dal giornalista Francesco Musolino, oltre ai due autori parteciperanno: Gaetano SilvestriPresidente Emerito della Corte Costituzionale; Maria Carmela LibrizziPrefetto di Messina; Mario Finocchiaro,Questore di Messina; Lino Morgante, Direttore Editoriale della SES-Società Editrice Sud; Alessandro Notarstefano, Direttore Responsabile della “Gazzetta del Sud”; Maria MilitelloPresidente della Giunta Anm di Messina; Florindo Rubbettino,Editore. Ninni Bruschetta leggerà alcuni brani dellibro. L’evento è curato dalla libreria “La Gilda dei Narratori – Ubik Messina”.

La prima presentazione nazionale si è tenuta a Roma il 6 febbraio scorso al Tempio di Adriano. Di altissimo profilo istituzionale il parterre dei relatori che ha visto la presenza del Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho e del Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli. Alla serata, moderata dal giornalista Andrea Montanari della Rai, hanno partecipato, oltre a tantissime autorità, anche Tina Montinaro, vedova di uno degli uomini della scorta di Giovanni Falcone, e il figlio Giovanni che ha letto, insieme all’attrice Annalisa Insardà, alcuni brani del libro.

«Currìti! Currìti! Piccioli europei pi ttutti!– così, nella sua prefazione al libro, scrive Gian Antonio Stella -. Per decenni è stato questo l’incitamento diffuso in Sicilia con lo spirito dei mercanti in fiera di una volta che sbandieravano tra i banchi di verdura e di vestiti gli imperdibili affaroni a portata di mano di ogni cliente: “Correte! Correte! Soldi europei per tutti!”. Un andazzo stupefacente e vergognoso. Che poche denunce spiegano con la chiarezza di questo libro di Nuccio Anselmo e Giuseppe Antoci, “La mafia dei pascoli”, che ricostruisce la storia dell’evoluzione di questa “antica mafia” dal nome agropastorale, magari capace di gesti di feroce brutalità ma per affari economicamente minori. Mafia che, grazie appunto ai “piccioli europei”, avrebbe intascato negli ultimi dieci anni un bottino immenso».

Il libro racconta la vicenda di Giuseppe Antoci, approfondita da una lunga intervista, e del protocollo di legalità da lui ideato per combattere le infiltrazioni mafiose nell’affitto dei terreni agricoli del Parco dei Nebrodi, successivamente divenuto legge dello Stato; la seconda parte approfondisce la tematica degli “anni di mafia” nella zona tirrenica del Messinese, partendo dallo sviluppo dell’indagine “Mare Nostrum”, passando in rassegna tutte le principali dinamiche interne sulle famiglie mafiose tirreniche e nebroidee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *