Precari comunali sul piede di guerra

Messina, 15 gennaio 2019

Sta per accadere quanto avevamo previsto e quanto di più non piace al sindaco di Messina Cateno De Luca.

I precari comunali, gli ultimi 76 rimasti fuori dalla stabilizzazione prevista entro il 31 dicembre dello scorso anno, già erano stanchi dei proclami vuoti del sindaco ed oggi sono stanchi del silenzio in cui De Luca e la sua Giunta si sono chiusi dopo la “stretta” del sindacato CSA. Non èp stato ancora nominato il Responsabile Unico del procedimento di stabilizzazione, che peraltro doveva essere stato già nominato, come prevede la Legge, al momento della programmazione della procedura. Ed oggi si apprende che anche l’appuntamento che De Luca aveva programmato proprio con sindacati e precari è saltato.

Si apre adesso uno scenario fosco fatto di mobilitazione sindacale che minaccia di stazionare nell’aula consiliare giorno e notte finché le risposte non arrivino circa la stabilizzazione promessa dal sindaco entro fine febbraio. Il silenzio di De Luca così rischia di rompersi proprio con la mediaticamente “rumorosa” mobilitazione. Un altra medaglia negativa, dopo il mancato sbaraccamento, sul medagliere del sindaco di Messina?

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: