Anno giudiziario: Messina; Galluccio, aumentano reati P.A.

MESSINA, 26 GEN – “In questo ultimo anno è in aumento la sopravvenienza di procedimenti per reati contro la pubblica amministrazione, quali corruzione ( +18%), mentre diminuiscono quelli di concussione (-25%), e di peculato( -25%).
    In aumento del 25% i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso”. Lo dice il presidente della Corte di Appello di Messina Michele Galluccio durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario. “Per quanto concerne i reati inerenti la sfera sessuale e la pedofilia, – osserva il magistrato – non si segnalano variazioni di rilievo nel periodo di riferimento; in aumento del 6% i reati di stalking. Diminuiscono gli omicidi dolosi (-38%) e gli omicidi colposi ( -19%), in particolare quelli per infortunio sul lavoro (-91%)e quelli da circolazione stradale ( -23%), mentre aumentano i procedimenti per lesioni colpose da infortunio sul lavoro (+17%) e da incidente stradale (146%) e, in maniera esponenziale, i procedimenti per responsabilità colposa per morte o lesioni in ambito sanitario ( +933%) I reati in tema di traffico e spaccio di stupefacenti registrano un aumento del 24%.Diminuiscono i furti in abitazione, le rapine, l’usura (+15%), mentre aumentano quelli di riciclaggio.
    In forte aumento le bancarotte e i reati in materia informatica.
    I dati statistici rilevano variazioni in diminuzione (- 17%) per i reati in materia di inquinamento di cui al Decreto Legislativo 152/06 e per le lottizzazioni abusive. In forte aumento i reati il numero dei procedimenti a carico di cittadini extracomunitari per violazione delle norme in tema di immigrazione”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *