TREMESTIERI – Insabbiato dalla forte mareggiata ma domani è in arrivo la nave draga

Venerdì 9, alle ore 11, nel corso di una conferenza stampa nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, saranno consegnati i lavori del secondo approdo di Tremestieri.

Messina, 5 novembre 2018

A Tremestieri lo scalo è nuovamente chiuso ed insabbiato con la “solita” isoletta di sabbia formata dal movimento ondoso che entrando dalla bocca del porto scava la parte esterna del braccio di protezione e deposita la sabbia proprio all’ingresso dello scalo. I dipendenti della Comet a cui è affidata la gestione dello scalo delle navi traghetto della Caronte & Tourist sono ottimisti e contano su questa nuova operazione di dragaggio che dicono “sarà profonda e risolutiva”. Perchè secondo loro non è la conformazione del porto il problema ma gli “interventi sempre superficiali e mai risolutivi”. Domattina dovrebbe giungere la nave draga che provvederà, come da lavori appaltati, a rimuovere in circa due giorni la maggior parte della sabbia accumulata alla bocca del porto, consentendo di riaprire almeno una delle invasature e di far ritornare in servizio, anche se a singhiozzo, l’invasatura centrale. L’insabbiamento dell’ingresso dello scalo di Tremestieri è un problema annoso e mai risolto. La costruzione del nuovo porto di Tremestieri dovrebbe essere risolutivo, grazie anche alla “trappole” anti sabbia previste nel progetto.

Venerdì 9, alle ore 11, nel corso di una conferenza stampa nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, saranno consegnati i lavori del secondo approdo di Tremestieri. All’incontro con i giornalisti prenderanno parte il sindaco Cateno De Luca; il vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici Salvatore Mondello; i vertici della CO.ED.MAR, ditta aggiudicataria dell’appalto; il rup Vito Leotta; ed il direttore dei lavori Pietro Certo, del Provveditorato interregionale opere pubbliche di Sicilia e Calabria.

 

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: