Scuola: la prossima settimana scioperi di docenti e studenti. Il 12 protestano i prof, il 16 in piazza gli allievi

ROMA, 7 NOV – Sono in arrivo nuove mobilitazioni nel mondo della scuola: il 16 novembre gli studenti annunciano che scenderanno in piazza in tutta Italia per lamentare assenza o
addirittura diminuzione di fondi per la scuola e l’università.
“Di Maio dichiara di voler mettere più soldi in istruzione e meno ai petrolieri – dice Giammarco Manfreda, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi – ma oltre alle chiacchiere gli unici fatti, bozza di Legge di Bilancio alla mano, sono 29 milioni di euro di tagli in scuola e università.
Parlano di “Scuole Sicure” in termini di cani antidroga e telecamere, quando le scuole crollano in balia del maltempo. Parlano di risparmi sull’alternanza, di rivoluzione del sistema, quando in realtà c’è solo un nome diverso dato allo stesso sfruttamento di prima, qualche ora obbligatoria in meno, 50 milioni di euro persi chissà dove. Giù la maschera, non è questo il cambiamento: saremo in piazza il 16 novembre”. Ed uno sciopero sciopero nazionale dei docenti è stato indetto dal sindacato ULM Scuola per il 12 novembre. Hanno già aderito numerosi comitati. Motivo della protesta, i
trasferimenti e il pendolarismo a cui sono sottoposti tanti insegnanti. (Fonte ANSA).

Post Tags
Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: