“Il futuro che ci aspetta”, Confcommercio scalda i motori del “Festival della Crescita”

In programma a Messina dal 16 al 18 novembre, nel Salone della Borsa alla Camera di Commercio.

Messina, 11 novembre 2018

Il “sentimento” comune che anima la Macro Regione del SUD di cui si parla sempre più spesso, la necessità di fare fronte comune per “fare rete” è il filo conduttore che darà il via al Festival della Crescita. Il Festival che farà tappa a Messina, data conclusiva del tour, è nato all’EXPO di Milano del 2015. il Festival dal 2016 al 2017, ha disegnato una mappa della crescita, con una presenza articolata sul territorio italiano realizzando in due anni ventuno tappe in diciassette città. “Una finestra sul futuro per la Sicilia e il Mediterraneo”: questo il titolo e l’obiettivo dell’edizione messinese del Festival. Una tappa speciale, realizzata in collaborazione con la Confcommercio di Messina, che sarà articolata nell’arco di due giorni, coinvolgendo imprenditori e studenti, istituzioni ed educatori, designer e associazioni. L’evento, aperto al pubblico, si terrà presso la Sala della Borsa, presso la Camera di Commercio, in Piazza Felice Cavallotti 3. Si deve al presidente di Confcommercio di Messina il coinvolgimento di scuole, imprese, università ed Istituzioni che saranno presenti nelle tre date programmate a Messina. Si dipanerà così il racconto dei protagonisti della crescita attraverso i racconti e le proposte di studenti, imprenditori provenienti da tutta Italia. Da Rossella Pezzino de Geronimo con il caso DUSTY, “con Cristiano Rigon fondatore di Gnammo, dal Manifesto della Positività presentato da Tonino Esposito di Bright Side, fino al caso delle Feste Archimedee che con Edda Cancelliere ha già ospitato il festival a Siracusa nel 2016 e 2017. Le Università e le professioni verranno rappresentate tra gli altri da Stefano Moriggi dell’Università Bicocca di Milano, dal linguista Massimo Arcangeli curatore di festival culturali nell’intera penisola, dal messinese Mario Trimarchi, designer e architetto di fama internazionale che a Milano ha trovato la sua consacrazione”, scrive il Giornale di Sicilia.

Nella prima giornata verrà attribuito il “Premio della Crescita” agli elaborati degli studenti di Messina che avranno dimostrato la loro capacità di “sognare” e di essere visionari. “Vorrei che Messina ritornasse ad essere, come in passato, crocevia culturale, punto di incontro e di sintesi tra culture e popoli diversi. Vorrei che Messina ritrovasse l’orgoglio di una tradizione marinara, commerciale e turistica capace di dare ai suoi figli e a tutti coloro che volessero vivere qui, opportunità e futuro.” Così scrive in chiusura del suo tema Marco Cama, lo studente di quinta A dell’Istituto Nunzio Modica, vincitore del Premio #leparolevalgono che verrà consegnato nel corso del festival.

Relatore determinante sarà Francesco Morace, sociologo e fondatore di Future Concept Lab, organizzatore dell’evento, che giungerà alla redazione di un manifesto della crescita per Messina, prodotto dall’impegno e dalla partecipazione degli esperti, imprenditori, sociologi, economisti ed imprenditori che animeranno la tre giorni messinese.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: