a

La Sicilia in tempo reale

 

ATM – Precisazione del CDA ad articoli di stampa. “Le modifiche sono due e non otto”

Messina, 2 novembre 2018

Il presidente di ATM Giuseppe Campagna, insieme agli altri componenti del CdA, precisa quanto segue: “In relazione all’articolo del giornalista Sebastiano Caspanello riguardante i correttivi in vigore da domani, sabato 3 novembre, sul nuovo piano ATM vorremmo precisare quanto segue: Non risponde al vero che da quando è entrato in funzione il nuovo piano ATM per i bus cittadini, lo scorso 6 ottobre, si siano fatte otto modifiche. Le modifiche sono solo due considerando quella di domani sabato e, come spiegato, sono dovute oltre al miglioramento del servizio anche ad altri fattori (ordinanze viabilità, segnalazioni dei cittadini, etc.). Le modifiche sono state ampiamente comunicate agli organi di stampa ed inserite con parecchi giorni di anticipo sul sito aziendale. La messa in opera di un servizio completamente diverso da quello che si è avuto negli ultimi venti anni comporta infatti un periodo di disagio ed adattamento da noi preventivato in 60 giorni. Spiace quindi leggere nei titoli del giornale della città inesattezze e considerazioni fuorvianti e tese a dare costantemente un’immagine negativa del servizio. Anche sul servizio Tram di giorno 1 Novembre si è costretti a precisare che la notizia è stata anch’essa riportata sul sito aziendale e da organi di stampa (vedi RTP nel Tg delle ore 13.50 di giorno 31 Ottobre – giornalista Rosario Pasciuto). Per quanto riguarda la qualità del servizio, ribadiamo che l’Azienda in queste prime quattro settimane di adozione del nuovo piano ha mantenuto sempre costante l’impegno di far partire gli autobus della linea 1 (Shuttle) ogni 20 minuti ed in orario tutti gli altri, ma spesso per casi di sosta abusiva, doppia fila, ambulantato selvaggio ed altri comportamenti censurabili ha subìto ritardi anche eclatanti, già presenti tra l’altro negli anni precedenti, e che sono stati compensati con l’allungamento dei tempi di percorrenza nelle ore di punta. Allo stato attuale abbiamo una situazione normalizzata con ritardi molto contenuti di cui peraltro ci scusiamo e che cercheremo di eliminare del tutto. Tra le cose positive va ricordato che il servizio della linea 1 (Shuttle) garantisce una frequenza pari al doppio del precedente ricoperto dalle linee 2 e 79, dotando la città di una dorsale di trenta chilometri con bus ogni venti minuti, servizio mai registrato in passato in tratti così ampi. Con l’occasione ci teniamo a ringraziare la cittadinanza ed i giornalisti per le segnalazioni e le critiche, anche negative, a cui cercheremo quanto prima di rimediare”.

Post Tags
Share Post
Written by
Latest comment
  • Avatar

    Ciccio senza autisti atm non funziona e cambierà sempre perché la situazione peggiorerà…campagna perché non dici a Messina quanti nel 2019 andranno in pensione? NO vero,sempre fieri di aver buttato fuori i 44. Vergognosi .
    A Roma atac 1 miliardo di debiti e in più esubero personale ma nessuno a perso il lavoro,nessuna corsa tagliata. Solo a Messina quest o e trovate anche i rosiconi invidiosi che applaudono a questa macelleria sociale solo perché loro sono stati scartati. I 44 SONO STATI MANDATI A CASA MA VOI PICCOLI MESSINESI INVIDIOSI RESTATE DEI ROSICONI FALLITI. VERGOGNATEVI

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: