Prende il largo ELIO, il nuovo traghetto ecologico di Caronte & Tourist

Messina, 17 novembre 2018

E’ la prima di due navi che la Caronte & Tourist ha commissionato. Un segnale importante che va oltre l’evento da grandi occasioni di ieri. Caronte & Tourist acquista navi nuove e rinnova la sua flotta con attenzione all’ambiente, dando un segnale di solidità senza precedenti. La nave Elio prende il nome da Elio Matacena, fondatore di Caronte & Tourist insieme a Giuseppe Franza, la nuova nave pertanto, solcherà il Mediterraneo insieme all’altro traghetto della compagnia, battezzata con il nome di Giuseppe. “Due navi con i nomi dei fondatori da oggi navigheranno insieme. La cosa mi emoziona tantissimo” ha detto Olga Franza, la presidente vicaria del gruppo.

La nave Elio è alimentata a gas LNG, gas liquefatto, ed è a bassissimo impatto ambientale, “una scelta sociale” ha detto Lorenzo Matacena, “una scelta che indica la nostra intenzione di ampliare l’utilizzo del gas liquefatto come carburante estendendolo anche a Siremar”. Matacena ha anche invitato il sindaco di Messina, Cateno De Luca, presente all’evento, a prendere in considerazione la tipologia di carburante non inquinante per l’uso nei trasporti pubblici.

Un “lavoro collettivo”, ha sottolineato Olga Mondello, partito da un convegno sulle scelte eco sostenibili dal quale Vincenzo Franza è tornato prendendo spunto per la decisione di intraprendere la strada che ha portato alla commessa ed al varo di Elio.

ELIO è una nave da 8.055 tonnellate di stazza lorda, costruita per Caronte & Tourist dalla turca Sefine Shipyard. La nuova ammiraglia della compagnia di trasporti dello Stretto è lunga 133.60 metri e larga 22 metri, dunque con una elevata capacità di carico, fino a 1500 passeggeri e fino a 38 mezzi pesanti (o 290 PCU), il doppio rispetto alla nave Telepass. La ELIO può raggiungere una velocità di servizio di 12.5 nodi, assistita da un sistema di guida Rolls-Royce. L’alimentazione a gas liquefatto consentirà di abbattere le emissioni di CO2 del 40%, del 100% le micro polveri e del 90% il NOX.

Curisiosità a margine dell’evento, la Sephine Shipyard, costruttrice della nave Elio ha donato a Caronte & Tourist due vasi tradizionali turchi lavorati in oro zecchino.

Presenti all’evento il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, gli assessori regionali Razza e Falcone ed i deputati regionali Genovese, Amata, Calderone, De Domenico e Germanà. Presente anche l’assessore Musmanno, in rappresentanza della Regione Calabria.

Il presidente Musumeci ha sottolineato come il tema della continuità territoriale sia la “madre di tutte le battaglie” che dovrà essere affrontata con il ministro Toninelli, esponente di un Governo che finora ha messo in secondo piano un tema importante come questo.

In conclusione sono state presentate le molte ricadute sul piano territoriale della scelta “verde” del Gruppo Caronte & Tourist, a cominciare dalla necessità di nuove professionalità che sappiano confrontarsi con questo nuovo modo di navigare. Nuovo personale marittimo, dunque, sia a terra che in mare, specializzato nella navigazione ecologica e sostenibile. Un cambio di passo epocale per il gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *