Salva Messina – replica di Gangemi a CGIL, “in Cgil non sanno cosa fa la mano destra al cospetto della sinistra”

Non si fa attendere la replica del coordinatore del movimento spontaneo lavoratori dei servizi sociali Gianluca Gangemi al delirante comunicato del Segretario Generale dell FP CGIL di Messina rimasto senza portafoglio. “Non si capisce, ribadisce lo stesso Gangemi, come il Segretario Fucile sia potuto riuscire nel difficilissimo compito di azzerare un intero comparto nel breve volgere di qualche settimana dopo che per anni la FP di Messina nel comparto dei servizi sociali si era sempre attestata primo sindacato. Il Segretario oltre a non conoscere totalmente il comparto a quanto pare non conosce neppure il lavoro svolto dalla ex Segretaria Confederale Clara Croce’ che nel mese di luglio ha fornito tutti gli elementi per la redazione del progetto di internalizzazione dei servizi sociali,prima che la Croce’ si dimettesse dalla Segreteria Confederale come dichiarato dalla stessa per dissenso politico durante il congresso dell FP Cgil di Messina. Tale circostanza è stata svelata anche dal sindaco de Luca nel corso della sua conferenza stampa.il segretario Fucile fa finta di non capire e non si rende conto di quanto stia facendo cadere nel ridicolo la FP di Messina agli occhi dei lavoratori . Forse il Segretario non sa che l’ internalizzazione dei servizi faceva parte della piattaforma rivendicativa dei lavoratori? E inoltre mi chiedo e ci chiediamo in tanti,forse in Cgil non si parlano e non sanno cosa faccia la mano destra al cospetto della sinistra?Diciamo al Segretario della FP Cgil rimasto senza portafoglio e cosa più grave senza delega di non occuparsi più dei lavoratori dei servizi sociali e anzi di continuare così come ha fatto da quando a preso il posto della Croce’ a non fare nulla perché ormai le sue competenze per quel che riguarda il comparto sono chiare e limpide per tutti i lavoratori.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *