Salva Messina: Colpo di scena CGIL, Gianluca Gangemi FP CGIL ha partecipato al tavolo di ieri sera

Messina, 28 ottobre 2018

E’ una crepa nella compattezza del “sistema” CGIL, nel fronte comune dell’opposizione montato da CGIL e UIL contro il “Salva Messina”. La presenza al tavolo, accolta dagli applausi dei presenti, di Gianluca Gangemi, rappresentante della FP CGIL, presentatosi ieri nella sala Falcone e Borsellino, accompagnato da alcuni lavoratori, è stata un fatto importante. La presenza di una rappresentanza di iscritti alla FP CGIL la dice anche lunga sulle probabili pressioni di questi giorni che i sindacati “dissidenti” hanno magari ricevuto per l’assenza al tavolo delle proprie sigle. E Gangemi si è presentato ieri sera da solo “e a mani nude” ha detto, facendo intendere che non aveva certo l’appoggio del suo sindacato. Il plauso dei presenti ed il suo viso la dice lunga sulle conseguenze del suo gesto. Per tutti il gesto ha rappresentato “una scelta di responsabilità”. Così si esprime il sindaco in un post sulla sua pagina Fecebook:

“MILLE GIANLUCA !
Solidarietà al rappresentante della FP CGIL GIANLUCA GANGEMI !  Stasera ha partecipato al tavolo concertativo una delegazione di lavoratori dei servizi sociali FP CGIL capitanata da Gianluca GANGEMI che ho sempre apprezzato per la sua passione per l’attività sindacale. 
Tale Francesco Fucile ha scritto su Fb Un commento ove mi diffidava a far firmare Gianluca come rappresentante di CGIL nonostante lo stesso GIANLUCA si fosse qualificato al tavolo come rappresentante sindacale CGIL. Ho colto tanta commozione negli occhi di GIANLUCA quando ha affermato di essere presente alla trattativa perché un vero sindacalista deve sempre partecipare per tutelare i lavoratori precisando che questa riunione probabilmente sarebbe stata l’ultima volta in questa veste temendo l’espulsione dalla CGIL.
Chiedo formalmente al segretario Generale Mastroieni di non consumare un atto così infamante dettato da scelte dirigiste ribadite in modo scomposto da FUCILE segretario FP CGIL. Ma la diversità non era un valore anche della CGIL ?
La dirigenza della CGIL di Messina prima di decidere di tirarsi indietro perché incapace di fare costruttive proposte si è confrontata con i lavoratori iscritti ? Comunque domani mattina spero che alle ore 5:00 ci saranno i rappresentati della CGIL al tavolo che affronterà AMAM – ATM – MESSINA SERVIZI – Palazzo Municipale. Evviva la democrazia … quella vera però !” ha concluso il suo post il sindaco Cateno De Luca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *