ATM SHUTTLE: Altro che 100 minuti! De Luca chiede tolleranza zero, il traffico è proibitivo al mantenimento dei tempi

Messina, 5 ottobre 2018

Va probabilmente letta tra le righe la comunicazione social del sindaco Cateno De Luca di stamattina in merito alla richiesta “TOLLERANZA ZERO” sul percorso degli Shuttle nei loro percorsi a pettine.  E gli autisti degli autobus SHUTTLE dovrebbero essere davvero degli ASTRONAUTI per mantenere i tempi previsti.

Stamane, infatti, si è tenuta, negli uffici del vicesindaco Salvatore Mondello, una riunione operativa per definire gli ultimi dettagli relativi al varo del nuovo del piano trasporti dei bus a Messina, che partirà domani, sabato 6. Alla riunione hanno partecipato, oltre al vicesindaco e assessore alla Mobilità Urbana ed Extraurbana Mondello, il presidente di ATM Giuseppe Campagna, insieme al componente del cda Roberto Aquila, il progettista del piano Leonardo Russo, il dirigente del dipartimento competente Mario Pizzino, insieme al funzionario comunale Bruno Bringheli, e il comandante facente funzioni del Corpo della Polizia Municipale Marco Crisafulli.

Le criticità rappresentate dall’ufficio viabilità al sindaco e probabilmente sopralluoghi effettuati hanno dimostrato come sia IMPOSSIBILE mantenere i 100 minuti 100 per il percorso degli autobus shuttle. Il venir meno del tempo stimato, che secondo noi si allunga di parecchio a causa della viabilità congestionata, metterebbe in serio dubbio il numero di corse ogni 20 minuti dichiarato nel piano invernale di ATM. Auto in doppia fila, ma anche in tripla fila, ambulantato selvaggio e tutti gli “ostacoli” viari determinati dall’inciviltà degli automobilisti messinesi e non solo, sono il vero problema per il percorrimento degli assi longitudinali della città da parte degli shuttle. Così il sindaco De Luca invita il Corpo di Polizia Municipale alla tolleranza zero, che non vuol dire però solo multe, ma carri attrezzi per rimozioni e sgombero di ambulanti abusivi. Il pericolo che tutto NON FUNZIONI, riferendoci al servizio shuttle, lo si legge a chiare lettere in questo “passo” del post di De Luca:

“Ogni piccolo ritardo, se ripetuto e aggiunto ad altri, può generare un ritardo notevole che mette in crisi il sistema e penalizza le persone che hanno bisogno del servizio pubblico al fine di raggiungere in orario il posto di lavoro, la scuola e tutte le altre destinazioni. Quindi, per fare funzionare il sistema, è fondamentale e imprescindibile il contributo da parte di tutta la collettività”. Il comandante Crisafulli ha infine sottolineato che: “A partire da oggi è stata intensificata la presenza del personale della Polizia Municipale lungo tutto il tracciato interessato dallo Shuttle. Abbiamo previsto anche un’attività di prevenzione sanzionatoria per far si che il percorso sia quanto più libero possibile”

Intanto si registra anche l’ironia sui social, dove il popolo di Facebook, giocando sul nome dato al servizio si “diverte” a suo modo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *