Blue Ferries: Falcone, non tollerabili i 72 licenziamenti. Necessario tutelare posti di lavoro

Chiesta a ministero trasporti salvaguardia corse e occupazione

CATANIA, 1 OTT – – “Ho sentito a lungo ieri sera l’amministratore delegato di Blue Ferries: ha garantito che le corse saranno salvaguardate, però purtroppo 72 lavoratori rimangono a terra. Questo, in un momento di crisi così delicata per la Sicilia, non è tollerabile”. Lo ha affermato a Catania l’assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Marco Falcone rispondendo, a margine di un sopralluogo in alcuni cantieri di Rfi, alle domande dei giornalisti in merito alla scadenza del contratto triennale tra ministero dei Trasporti e la compagnia di navigazione Liberty Lines per il collegamento con mezzi veloci tra la Sicilia e la Calabria.
“Parlerò anche con l’amministratore delegato di Rfi – ha aggiunto – al fine di trovare una soluzione. Da un lato noi dobbiamo garantire i servizi, dall’altro dobbiamo anche salvaguardare i posti di lavoro”. “Il governo Musumeci – ha sottolineato Falcone – ha alzato la voce nei confronti del ministero delle Infrastrutture. Noi abbiamo chiesto la salvaguardia delle corse e anche la garanzia dei livelli occupazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *