GENOVESE (CISL) RISPONDE A DE LUCA: «DICHIARAZIONI ALLUSIVE E GRATUITE. BASTA GENERALIZZAZIONI. VADA IN PROCURA

VADA IN PROCURA DENUNCIANDO NOMI E FATTI CIRCOSTANZIATI. CONFRONTO? LO CHIEDIAMO DAL 29 GIUGNO E NE HA FATTI SALTARE QUATTRO…»

Messina, 27 settembre

«Il sindaco De Luca si è lasciato scappare una dichiarazione fortemente allusiva e gratuita». Risponde a muso duro il segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese, a quanto pubblicato nella mattinata di oggi dal sindaco sul proprio profilo facebook riferendosi alle Organizzazioni sindacali.

«Sorprende che il sindaco pensi che il sindacato possa viaggiare sul crinale dell’illegalità. Le parole si devono pesare e non può continuare a sparare nel mucchio. Lo invitiamo ad andare oggi stesso in Procura con nomi e cognomi, fatti ed episodi circostanziati, a denunciare tutto, perché come Cisl siamo stanchi di assistere ad una generalizzazione continua».

Quindi Genovese ricorda a De Luca come la richiesta di incontro dei sindacati confederali è rimasta inevasa. «Dal 29 giugno chiediamo un confronto di merito sulla gestione del Comune e delle aziende partecipate. Un confronto al quale lui si è sottratto non una, ma quattro volte, con continui rinvii e, ad oggi, una convocazione al 1. ottobre con una pluralità di soggetti che nulla hanno da condividere con il sindacato confederale e le istanze del mondo del lavoro».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *